Home Collaborazioni RALPH LAUREN

RALPH LAUREN

by AlessioMattarese

Persone da tutto il mondo, per decenni, dagli studenti agli artisti, ai creativi, ai finanzieri ecc,
hanno considerato la polo come elemento essenziale del proprio guardaroba.
Un sogno americano che dura da quasi 50 anni e che quest’anno, per il suo compleanno,
festeggerà questo capo a tela bianca presente nei guardaroba e nella vita di tutti come elemento
di stile unico e inconfondibile.

Ciao ragazzi ebbene si oggi vi scrivo di uno dei top brand al mondo RALP LAUREN.

Il brand americano per eccellenza rappresenta un concetto di raffinata eleganza senza tempo, di unicità che il suo fondatore Ralph Lauren ha saputo creare unendo amore per la tradizione e il lusso contemporaneo.
Un sogno americano che dura da quasi 50 anni.
Un uomo che ha saputo incarnare questo sogno partendo da una cravatta.
Era il 1967 quando Ralph Lauren, dopo aver svolto vari lavori in famosi department stores di New York dalla metà degli anni 50,  lancia la sua prima linea di cravatte dal taglio largo e piatto.
Un anno dopo, la sua etichetta Polo Ralph Lauren, rivoluzionando così l’iconografia made in USA e dando vita a uno stile classico caratterizzato da un’eleganza discreta ed esclusiva.
Ralph Lauren, nome vero Ralph Lipschitz, nasce il 14 ottobre 1939 a New York, nel Bronx, in una famiglia di ebrei ortodossi immigrati ed è destinato ad una carriera da rabbino.

Lui, però, preferisce trascorrere i suoi pomeriggi girando per vecchi negozi dal sapore british, attraverso i quali cogliere storie vere, come  quelle dei reali Windsor.
Inoltre, è attratto dal mondo del cinema che Inizia allora a disegnare i suoi abiti, immaginando lo stile di vita del suo “americano ideale”: un uomo benestante, di bell’aspetto, abbronzato e sportivo, con una solida famiglia alle spalle, una moglie e dei bambini.
La sua costante ricerca della bellezza rendono presto i suoi abiti uno status symbol per tutti i bianchi borghesi, soprattutto i Wasp americani.
Il sodalizio con il cinema diventerà poi una costante di tutta la sua carriera: nel 1974 disegna gli abiti per Robert Redford che recita in Il grande Gatsby e viene ufficialmente riconosciuto da Hollywood.
L’anno della sua consacrazione, però, è sicuramente il 1971 quando nasce il famoso e iconico logo del giocatore di polo: lo stesso anno Ralph Lauren lancia anche la sua prima linea donna con camicie dal taglio maschile, che reinventa per la sua donna ideale: una donna cosmopolita e colta che ha come icona la bellezza androgina di Diane Keaton, per la quale Lauren disegna gli abiti di Io e Annie di Woody Allen nel 1977.
Il look maschile ripensato e ridefinito diventa estremamente sensuale, lanciando così una nuova idea di eleganza femminile.

Per Ralph Lauren tutti gli abiti sono un modo originale  con il quale rivisita la tradizione, in particolare quello stile senza tempo, e che ha le sue radici nel lifestyle country inglese, a cui il designer si ispira costantemente per creare le sue collezioni. Sebbene non sia mai stato pienamente accettato nella cerchia degli stilisti più noti, Lauren è stato più volte acclamato come designer americano per eccellenza e nel 2007 ha celebrato i suoi primi 40 anni di attività durate la settimana della moda di Ney York a lui dedicata.
Oggi il brand comprende linea uomo e donna, la linea Polo Ralph Lauren e la Purple Label, ovvero quella con una maggior impronta sartoriale.
Senza dimenticare la linea bambini, tessuti e complementi d’arredo che contribuiscono a creare il tipico stile americano upper-class. Numerosi i premi ricevuti negli anni dal designer, il cui nome è diventato famoso in tutto il mondo, attraverso i suoi eleganti stores e il suo stile che esprime quel concetto di eleganza raffinata, immutabile e che va oltre il concetto stesso di moda.

Sono stato davvero felice di essere stato scelto come loro ambassador per il mese di maggio.
Vi propongo alcuni scatti che ho realizzato per loro nel bellissimo campo da golf del quadrifoglio village (Sa).

 

You may also like

4 comments

Giovanni 1 Maggio, 2018 - 5:40 pm

Complimenti per l’articolo.
Ottima spiegazione e bellissime le foto

Reply
einargunnar 4 Maggio, 2018 - 6:21 pm

AlessioMattarese, thank you for your blog post.Really thank you! Awesome.

Reply
hotmail email 30 Giugno, 2018 - 9:17 am

Great blog! I would like to thank the efforts you have made in writing this post. I hope the same best work from you in the future

Reply
Admon James 10 Luglio, 2018 - 11:10 am

Very good article.Really thank you! Want more.

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazione Per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Clicca qua per maggiori informazioni Privacy Policy

Chiudi